Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘come non essere infelici’

Felicità nascostaNon siete giustificati d’essere tristi quando la vostra tristezza
è dovuta a motivi egoistici. Mi direte di avere valide ragioni
per essere infelici, perché incontrate solo fallimenti e non
vedete un vero avvenire davanti a voi.
Ebbene, vedete male: i giorni si susseguono e non si rassomigliano,
e anche se oggi il sole è nascosto dalle nubi, domani lo vedrete sorgere
e tutto vi sorriderà.
«Sì – diranno alcuni – ma io sono già vecchio. Cosa posso sperare?»
Non sapete che un giorno tornerete di nuovo sulla terra come un bambino
a cui tutte le speranze sono permesse e che ricomincerete una nuova vita,
arricchita delle esperienze del passato?

Un altro si lamenta: «Ero ricco e ho perduto tutto!» Ma potrete riguadagnare quelle ricchezze,
chi ve lo impedisce? «Ho perduto degli esseri che amavo.»

Se li avete amati veramente, li ritroverete.

Esistono risposte a tutti gli argomenti che la tristezza vi presenta.
Non bisogna sempre insistere sulla debolezza, sul dispiacere, sulla fatica,
sui fallimenti, sulle perdite.
Tutto si risolve quando si chiamano in aiuto l’amore,
la saggezza e la verità.

<table width=”500″ style=”margin-top:20px”>
<tr><td width=”124″ align=”center” valign=”top”><a href=”http://www.macrolibrarsi.it/libri/__cercate_il_regno_di_dio_e_la_sua_giustizia.php?pn=180&#8243; title=”Cercate il Regno di Dio e la Sua Giustizia” ><img style=”border:0″ src=”http://www.macrolibrarsi.org/proxy/cop/cercate-regno-dio.gif&#8221; /></a></td>
<td width=”390″>
<div><a class=”autore” title=”Omraam Mikhael Aivanhov” href=”http://www.macrolibrarsi.it/autori/_omraam_mikhael_aivanhov.php?pn=180″>Omraam Mikhael Aivanhov</a></div>
<div><a href=”http://www.macrolibrarsi.it/libri/__cercate_il_regno_di_dio_e_la_sua_giustizia.php?pn=180&#8243; title=”Cercate il Regno di Dio e la Sua Giustizia” >Cercate il Regno di Dio e la Sua Giustizia</a></div>
<div>Vangelo secondo Matteo 6, 33</div>

<div align=”justify”><br>
In tutte le nostre attivit&agrave;, la cosa pi&ugrave; importante &egrave;
il motivo che ci spinge ad agire, lo scopo che vogliamo raggiungere. Di
per s&eacute;, l’attivit&agrave; non conta molto, e non ci si deve
curare del fatto che ci attiri la considerazione degli altri, o che ci
procuri del denaro. Chi non lo ha compreso si attacca a dei valori che
sono fatalmente destinati a scomparire. Per compiere un’opera duratura,
bisogna mettere radici in ci&ograve; che &egrave; immortale, infinito,
eterno…Ecco perch&eacute;, se volete trovare un’attivit&agrave;
che dia veramente un senso alla vostra vita, dovete mettere al centro
delle vostre preoccupazioni queste parole di Ges&ugrave;: &laquo;Cercate
il Regno di Dio e la sua Giustizia, e tutto il resto vi sar&agrave; dato
in sovrappi&ugrave;&raquo;. </div>
<div></div>
</td>
</tr>
</table>

<table width=”500″ style=”margin-top:20px”>
<tr>

<td width=”124″ align=”center” valign=”top”><a href=”http://www.macrolibrarsi.it/libri/__che_cose_un_figlio_di_dio.php?pn=180&#8243; title=”Che cos’e un figlio di Dio” ><img style=”border:0″ src=”http://www.macrolibrarsi.org/proxy/cop/checosefigliodidio.gif&#8221; /></a></td>
<td width=”339″>
<div><a class=”autore” title=”Omraam Mikhael Aivanhov” href=”http://www.macrolibrarsi.it/autori/_omraam_mikhael_aivanhov.php?pn=180″>Omraam Mikhael Aivanhov</a></div>
<div><a href=”http://www.macrolibrarsi.it/libri/__che_cose_un_figlio_di_dio.php?pn=180&#8243; title=”Che cos’e un figlio di Dio” >Che cos’e un figlio di Dio</a></div>

<div align=”justify”><br>
Gran parte del cristianesimo &egrave; stato edificato sulle vestigia di
un paganesimo che lo stesso cristianesimo ha cercato di distruggere. Qui
troverete il vero significato della venuta del Cristo, del Natale, della
Resurrezione, del battesimo. e tutte le invenzioni elaborate sulla persona
di Ges&ugrave;. </div>
<div></div>
</td>
</tr>
</table>

<table width=”500″ style=”margin-top:20px”>
<tr>

<td width=”124″ align=”center” valign=”top”><a href=”http://www.macrolibrarsi.it/libri/__pensieri-quotidiani.php?pn=180&#8243; title=”Pensieri Quotidiani 2009″ ><img style=”border:0″ src=”http://www.macrolibrarsi.org/proxy/cop/pensieri-quotidiani-2009.jpg&#8221; /></a></td>
<td>
<div><a class=”autore” title=”Omraam Mikhael Aivanhov” href=”http://www.macrolibrarsi.it/autori/_omraam_mikhael_aivanhov.php?pn=180″>Omraam Mikhael Aivanhov</a></div>
<div><a href=”http://www.macrolibrarsi.it/libri/__pensieri-quotidiani.php?pn=180&#8243; title=”Pensieri Quotidiani 2009″ >Pensieri Quotidiani 2009</a></div>

<div align=”justify”><br>
Un pensiero illuminato al giorno illumina la vita dentro e tutt’intorno…
365 giorni caratterizzati dalle perle di saggezza di questo Maestro che
ha dedicato la sua vita al perfezionamento dell’uomo. L’invito ad essere
vigili nel primo giorno dell’anno con l’augurio di esserlo tutto l’anno.
</div>
<p align=”justify”>&quot;Se &egrave; necessario fare tante leggi per regolare
i rapporti fra esseri umani, &egrave; perch&eacute; questi non sono ancora
abitati dall’amore. Quando sapranno che cos’&egrave; il vero amore, quando
vivranno in quell’amore, non avranno pi&ugrave; bisogno che le leggi vengano
a ricordare loro ci&ograve; che possono o non possono fare; lo faranno,
perch&eacute; troveranno spontaneamente il modo di mettersi in armonia
gli uni con gli altri.</p>
<p align=”justify”>L’amore &egrave; l’unica forza che organizza le cose,
che le fa crescere e fiorire. Non appena l’amore entra in una famiglia,
in una comunit&agrave;, in una societ&agrave;, non c’&egrave; pi&ugrave;
bisogno di dire: &laquo;Fate questo, e se non lo fate guai a voi!&raquo;
Tutti eseguono il proprio compito con piacere. Dove &egrave; entrato l’amore,
non c’&egrave; pi&ugrave; posto per la legge.&quot;</p>
<div></div>
</td>
</tr>
</table>

<table width=”500″ style=”margin-top:20px”>
<tr>

<td width=”124″ align=”center” valign=”top”><a href=”http://www.macrolibrarsi.it/libri/__il_sorriso_del_saggio.php?pn=180&#8243; title=”Il Sorriso del Saggio” ><img style=”border:0″ src=”http://www.macrolibrarsi.org/proxy/cop/sorriso-saggio.gif&#8221; /></a></td>
<td>
<div><a class=”autore” title=”Omraam Mikhael Aivanhov” href=”http://www.macrolibrarsi.it/autori/_omraam_mikhael_aivanhov.php?pn=180″>Omraam Mikhael Aivanhov</a></div>
<div><a href=”http://www.macrolibrarsi.it/libri/__il_sorriso_del_saggio.php?pn=180&#8243; title=”Il Sorriso del Saggio” >Il Sorriso del Saggio</a></div>

<div align=”justify”>&laquo;Il riso del saggio &egrave; il riso della libert&agrave;.
Ci&ograve; che il saggio ha compreso, lo ha liberato degli inutili fardelli
dell’esistenza, per proiettarlo fino alle regioni in cui brilla
un sole eterno. La luce da lui conquistata al prezzo di tanti sforzi,
il saggio non desidera che di trasmetterla a coloro che gli vivono accanto
o che vengono a fargli visita. Ma quanto tempo occorre perch&eacute; essi
possano assimilare quella luce! La sola cosa che il saggio pu&ograve;
dunque comunicare immediatamente &egrave; la gioia che egli attinge in
quella saggezza, quella gioia che colma il suo cuore, che trabocca dal
suo cuore, e il suo riso &egrave; l’espressione di quella gioia
che si pu&ograve; anche chiamare amore&raquo;. <br>
</div>
<div></div>
</td>
</tr>
</table>

<table width=”500″ style=”margin-top:20px”>
<tr>

<td width=”124″ align=”center” valign=”top”><a href=”http://www.macrolibrarsi.it/libri/__voi_siete_dei.php?pn=180&#8243; title=”Voi siete Dei” ><img style=”border:0″ src=”http://www.macrolibrarsi.org/proxy/cop/voi-siete-dei.gif&#8221; /></a></td>
<td>
<div><a class=”autore” title=”Omraam Mikhael Aivanhov” href=”http://www.macrolibrarsi.it/autori/_omraam_mikhael_aivanhov.php?pn=180″>Omraam Mikhael Aivanhov</a></div>
<div><a href=”http://www.macrolibrarsi.it/libri/__voi_siete_dei.php?pn=180&#8243; title=”Voi siete Dei” >Voi siete Dei</a></div>
<div>Vangelo di Giovanni 10, 34 – L’essenza divina che e in noi</div>

<div align=”justify”><br>
Ges&ugrave; &egrave; stato il pi&ugrave; grande rivoluzionario tra gli
inviati di Dio, &egrave; stato il primo a trasgredire tutte le antiche
usanze ed ha espiato sulla croce l’audacia che aveva avuto di affermare
che era figlio di Dio e che tutti gli esseri umani sono figli e figlie
di Dio. L’insistenza con la quale Ges&ugrave; sottolineava la filiazione
divina dell’uomo scandalizzava e irritava gli scribi e i farisei
al punto che un giorno tentarono di lapidarlo. Ma Ges&ugrave; rispose
loro: “Vi ho fatto vedere molte opere buone da parte del Padre mio;
per quale di esse mi volete lapidare?” Gli risposero i Giudei: “Non
ti lapidiamo per un’opera buona, ma per una bestemmia e perch&eacute;
tu, che sei uomo, ti fai Dio”. Allora Ges&ugrave; ricord&ograve;
loro un versetto dei Salmi: “Non &egrave; forse scritto nella vostra
Legge: Io ho detto: voi siete d&egrave;i?” </div>
<div></div>
</td>
</tr>
</table>

Vangelo secondo Matteo 6, 33

In tutte le nostre attività, la cosa più importante è
il motivo che ci spinge ad agire, lo scopo che vogliamo raggiungere. Di per sé, l’attività non conta molto, e non ci si deve curare del fatto che ci attiri la considerazione degli altri, o che ci procuri del denaro. Chi non lo ha compreso si attacca a dei valori che sono fatalmente destinati a scomparire. Per compiere un’opera duratura, bisogna mettere radici in ciò che è immortale, infinito, eterno…Ecco perché, se volete trovare un’attività che dia veramente un senso alla vostra vita, dovete mettere al centro delle vostre preoccupazioni queste parole di Gesù: «Cercate il Regno di Dio e la sua Giustizia, e tutto il resto vi sarà dato in sovrappiù».

Gran parte del cristianesimo è stato edificato sulle vestigia di
un paganesimo che lo stesso cristianesimo ha cercato di distruggere. Qui troverete il vero significato della venuta del Cristo, del Natale, della Resurrezione, del battesimo. e tutte le invenzioni elaborate sulla persona di Gesù.

Un pensiero illuminato al giorno illumina la vita dentro e tutt’intorno…
365 giorni caratterizzati dalle perle di saggezza di questo Maestro che ha dedicato la sua vita al perfezionamento dell’uomo. L’invito ad essere vigili nel primo giorno dell’anno con l’augurio di esserlo tutto l’anno.

“Se è necessario fare tante leggi per regolare i rapporti fra esseri umani, è perché questi non sono ancora abitati dall’amore. Quando sapranno che cos’è il vero amore, quando
vivranno in quell’amore, non avranno più bisogno che le leggi vengano a ricordare loro ciò che possono o non possono fare; lo faranno, perché troveranno spontaneamente il modo di mettersi in armonia gli uni con gli altri.

L’amore è l’unica forza che organizza le cose, che le fa crescere e fiorire. Non appena l’amore entra in una famiglia, in una comunità, in una società, non c’è più bisogno di dire: «Fate questo, e se non lo fate guai a voi!» Tutti eseguono il proprio compito con piacere. Dove è entrato l’amore, non c’è più posto per la legge.”

«Il riso del saggio è il riso della libertà.
Ciò che il saggio ha compreso, lo ha liberato degli inutili fardelli dell’esistenza, per proiettarlo fino alle regioni in cui brilla un sole eterno. La luce da lui conquistata al prezzo di tanti sforzi, il saggio non desidera che di trasmetterla a coloro che gli vivono accanto o che vengono a fargli visita. Ma quanto tempo occorre perché essi possano assimilare quella luce! La sola cosa che il saggio può dunque comunicare immediatamente è la gioia che egli attinge in
quella saggezza, quella gioia che colma il suo cuore, che trabocca dal suo cuore, e il suo riso è l’espressione di quella gioia che si può anche chiamare amore».
Vangelo di Giovanni 10, 34 – L’essenza divina che e in noi

Gesù è stato il più grande rivoluzionario tra gli
inviati di Dio, è stato il primo a trasgredire tutte le antiche
usanze ed ha espiato sulla croce l’audacia che aveva avuto di affermare che era figlio di Dio e che tutti gli esseri umani sono figli e figlie di Dio. L’insistenza con la quale Gesù sottolineava la filiazione divina dell’uomo scandalizzava e irritava gli scribi e i farisei al punto che un giorno tentarono di lapidarlo. Ma Gesù rispose loro: “Vi ho fatto vedere molte opere buone da parte del Padre mio; per quale di esse mi volete lapidare?” Gli risposero i Giudei: “Non ti lapidiamo per un’opera buona, ma per una bestemmia e perché tu, che sei uomo, ti fai Dio”. Allora Gesù ricordò loro un versetto dei Salmi: “Non è forse scritto nella vostra Legge: Io ho detto: voi siete dèi?”

Annunci

Read Full Post »